Eventi e iniziative
Corporate Social Responsability
Integrazione e diversabilità
Mercato del lavoro
Nuove tecnologie
Politica economica
Relazioni industriali
Risorse umane
Salute e sicurezza sul lavoro
Sistema creditizio e assicurativo
Sistema fiscale
Sistema previdenziale
Sistema sanitario
Volontariato e nonprofit
Welfare
Rassegna Stampa Estera
16/04/2018

Rapporto CNEL sui Contratti Collettivi di Lavoro

Il Consiglio Nazionale per l'Economia ed il Lavoro, ha presentato a Roma il settimo Rapporto sui Contratti Collettivi di Lavoro in Italia.
Il documento aggiornato a marzo 2018 rileva che il 55% dei contratti ancora non è stato rinnovato. 



Contratti collettivi nazionali: è disponibile il 7° Report periodico.

Il 55% dei contratti ancora non è stato rinnovato. Il documento aggiornato a marzo 2018 è redatto dall’Ufficio di Supporto agli Organi Collegiali del CNEL in ottemperanza alla legge 30 dicembre 1986, n. 936, art. 17.

A marzo 2018 ben 475 contratti su 864 depositati presso il Cnel sono scaduti e non sono ancora stati rinnovati. Il dato emerge dal 7° report periodico dei CCNL vigenti depositati nell’Archivio CNEL (legge 30 dicembre 1986, n. 936, art. 17), aggiornato a marzo 2018 e curato dall’Ufficio di Supporto agli Organi Collegiali del CNEL. 

Dei contratti scaduti alcuni sono già in fase di rinnovo. Nel Report vengono elencati tutti i Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro che, come previsto dall’art. 17 della Legge 30 dicembre 1986, n. 936, risultano depositati nell’Archivio CNEL con aggiornamento a marzo 2018. All’interno di ogni settore i contratti sono elencati in ordine alfabetico, replicando la struttura presente sul portale del CNEL, nella sezione Contrattazione Nazionale - Archivio corrente delle pagine dedicate ai Contratti Collettivi. 

Nell’elenco sono stati evidenziati in grigio i CCNL che risultano scaduti alla data di pubblicazione del presente report. Secondo la normativa richiamata il deposito nell’Archivio CNEL “degli accordi di rinnovo e dei nuovi contratti avviene a cura dei soggetti stipulanti entro 30 giorni dalla loro stipula e dalla loro stesura”. Questo quadro completo della contrattazione nazionale vigente depositata pone in evidenza i CCNL che risultano scaduti, per alcuni dei quali – avendo avuto notizia del rinnovo – si sta provvedendo alla richiesta di deposito alle parti stipulanti. Al fine di migliorare l’aggiornamento dell’Archivio CNEL, si sollecitano le parti firmatarie a trasmettere, con le modalità previste, la documentazione contrattuale che dovesse risultare mancante.


Per maggiori informazioni:
 

Versione per stampa
CERCA NEL SITO
© 2004 Centro Studi Sociali Pietro Desiderato
Powered by Time&Mind