Eventi e iniziative
Corporate Social Responsability
Integrazione e diversabilità
Mercato del lavoro
Nuove tecnologie
Politica economica
Relazioni industriali
Risorse umane
Salute e sicurezza sul lavoro
Sistema creditizio e assicurativo
Sistema fiscale
Sistema previdenziale
Sistema sanitario
Volontariato e nonprofit
Welfare
Rassegna Stampa Estera
Nuove tecnologie
02/11/2018

Rapporto Assintel 2019

Presentato a Milano il Rapporto Assintel 2019 sull'andamento dell'ICT e dei settori ad alta tecnologia in Italia.  La trasformazione digitale spinge il mercato ICT, che nel 2018 ha raggiunto i 30 miliardi di euro (+0,7% sul 2017), di cui 18 rappresentati dalle sole tecnologie della cosiddetta “terza piattaforma” e degli “acceleratori di innovazione”.





ASSINTEL REPORT 2019

LE TECNOLOGIE EMERGENTI SPINGONO IL MERCATO ICT, CHE VALE 30 MILIARDI
  

Sono le medie e grandi imprese a credere nella trasformazione digitale, come conferma l’Assintel Report 2019 presentato oggi a Smau Milano. In questa seconda giornata di fiera Regioni, imprese e startup si sono confrontate sulle strategie di innovazione nel Laboratorio Nazionale sulle Politiche di Ricerca e Innovazione istituito dall’Agenzia per la Coesione Territoriale
 

La trasformazione digitale spinge il mercato ICT, che nel 2018 ha raggiunto i 30 miliardi di euro (+0,7% sul 2017), di cui 18 rappresentati dalle sole tecnologie della cosiddetta “terza piattaforma” e degli “acceleratori di innovazione”. Tecnologie queste ultime che crescono tutte a doppia cifra: cloud +25%, internet of things +18%, intelligenza artificiale +31%, realtà virtuale e aumentata +72%, wearable + 43%, big data e analytics +26%. E per il 2019 si prevede per il mercato ICT un raddoppio, con un +1,6% degli investimenti delle aziende. Sono questi i dati principali che emergono dalla presentazione oggi a Smau Milano 2018 del nuovo Assintel Report 2019, la ricerca sul mercato ICT e digitale in Italia, realizzato da Assintel (associazione nazionale delle imprese ICT e digitali) con il Centro di Formazione Management del Terziario (CFMT) insieme alla società di ricerca indipendente IDC Italia.

L’Assintel Report, patrocinato dall’Agenzia per l’Italia Digitale e con la partnership di Confcommercio e Smau, conferma anche il quadro di come le aziende investono in base alla loro dimensione: fra le medie e le grandi imprese, una su tre aumenterà gli investimenti in tecnologia. In particolare circa il 15% delle grandi imprese ha in corso collaborazioni attive di Open Innovation con startup innovative. 

Il ritardo è manifestato dalle piccole e micro imprese: quasi il 30% non ha in atto o in progetto nessuna strategia di trasformazione digitale. Considera Giorgio Rapari, Presidente Assintel: «Per cogliere in pieno i benefici macro-economici della trasformazione digitale occorre creare condizioni di contesto che incentivino sia la collaborazione, sia una governance del processo: penso alla creazione di sinergie e reti fra gli Operatori dell’Offerta - come ad esempio la collaborazione fra PMI e Startup innovative, ma anche all’innovazione delle filiere del Made in Italy che coinvolga anche le micro e piccole imprese, ed infine alla grande criticità della digitalizzazione mancata della Pubblica Amministrazione»..



Per maggiori informazioni:

 
 

Versione per stampa
CERCA NEL SITO
© 2004 Centro Studi Sociali Pietro Desiderato
Powered by Time&Mind