Record dei pagamenti digitali in Italia - Information and Communication Technology - CSSPD - Centro Studi Sociali Pietro Desiderato


Record dei pagamenti digitali in Italia

L'uso dei pagamenti digitali in Italia in crescita costante, anche se a un ritmo pi lento rispetto al periodo emergenziale della pandemia. Nonostante questo, il contante rimane la scelta preferita per i pagamenti al POS, in particolare per i micro pagamenti..



Nel primo semestre dell'anno, il numero di transazioni con strumenti diversi dal contante stato di 6,2 miliardi, in aumento del 15% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, un dato superiore a quello europeo del 10%. Tuttavia, questo tasso di crescita inferiore rispetto al 2021, quando la pandemia aveva spinto un aumento del 28%. 

Alessandra Perrazzelli, vice direttrice generale della Banca d'Italia, ha messo in evidenza questi trend, sottolineando che negli ultimi anni il mercato degli strumenti e dei servizi di pagamento, soprattutto al dettaglio, ha subito importanti trasformazioni.

Secondo i dati del sistema bancario, in Italia il numero pro-capite di pagamenti alternativi al contante aumentato notevolmente nel tempo, raggiungendo i 195 nel 2022, contro i 64 del 2008.

Tuttavia, questo numero ancora circa la met rispetto alla media dell'area dell'euro, che si aggira intorno ai 370 nel 2022. Perrazzelli ha aggiunto che, nonostante le condizioni economiche attuali, la crescita dei pagamenti elettronici continua nel 2023.

Questi cambiamenti sono dovuti agli sviluppi tecnologici, agli interventi normativi mirati a migliorare l'efficienza e la sicurezza del settore, e alla pandemia, che ha accelerato il passaggio verso l'utilizzo degli strumenti di pagamento digitale.

In Italia, i margini di crescita nei pagamenti digitali sono ancora elevati, dato che il contante, nonostante una riduzione nel tempo, resta lo strumento predominante al POS (69% del numero di operazioni), nel P2P e nei micro pagamenti (oltre l'80%).

Anche se l'incidenza dei bonifici SEPA ancora limitata (8% in Italia nel terzo trimestre del 2023, rispetto alla media europea del 16%), i pagamenti istantanei stanno crescendo (+70% su base annua), con oltre il 62% regolato attraverso la piattaforma TIP.


Per maggiori informazioni:

IKN ITALIA