Eventi e iniziative
Corporate Social Responsability
Integrazione e diversabilità
Mercato del lavoro
Nuove tecnologie
Politica economica
Relazioni industriali
Risorse umane
Salute e sicurezza sul lavoro
Sistema creditizio e assicurativo
Sistema fiscale
Sistema previdenziale
Sistema sanitario
Volontariato e nonprofit
Welfare
Rassegna Stampa Estera
07/06/2019

ISTAT:Famiglie e Mercato del Lavoro

L'Istituto Nazionale di Statistica ha pubblicato uno studio relativo alla partecipazione al mercato del lavoro nelle famiglie. Tra le coppie con figli sono tre le tipologie più diffuse: solo il padre occupato a tempo pieno (32,4%); entrambi i genitori lavoranoa tempo pieno (27,5%); padre occupato full-time e madre occupata part-time (16,0%).



Nel 2018 ammontano a 18 milioni 823 mila le famiglie con almeno un componente tra i 15 e i 64 anni (72,6% di 25 milioni 926 mila famiglie residenti in Italia). Tra queste, quelle  con almeno un occupato sono 15 milioni 374 mila.

La partecipazione al mercato del lavoro all’interno della famiglia ha risentito della crisi economica che, soprattutto tra il 2008 e il 2013, ha arrestato il trend positivo degli anni precedenti e condizionato la ripresa in quelli successivi. Nel 2018 la quota di famiglie con almeno un occupato (81,7%) torna tuttavia ad avvicinarsi al livello del 2008 (82,3%).

Il recupero dei livelli pre-crisi è avvenuto in tutte le regioni del Nord, mentre ancora non si è realizzato nel Mezzogiorno. Tra le regioni meridionali le quote più basse sono stimate in Calabria (67,6%) e in Sicilia (67,9%), dove si registrano anche le distanze più marcate  rispetto al 2008 (-5,2 e -4,7 punti percentuali).

I dati sono disponibili anche su I.stat sotto la voce Lavoro e retribuzioni/Offerta di lavoro/Famiglie e mercato del lavoro nei nuovi cubi ‘Famiglie – condizione occupazionale’ e ‘Coppie – condizione occupazionale’

Per maggiori informazioni:
 
 

Versione per stampa
CERCA NEL SITO
© 2004 Centro Studi Sociali Pietro Desiderato
Powered by Time&Mind