Eventi e iniziative
Corporate Social Responsability
Integrazione e diversabilità
Mercato del lavoro
Nuove tecnologie
Politica economica
Relazioni industriali
Risorse umane
Salute e sicurezza sul lavoro
Sistema creditizio e assicurativo
Sistema fiscale
Sistema previdenziale
Sistema sanitario
Volontariato e nonprofit
Welfare
Rassegna Stampa Estera
Salute e sicurezza sul lavoro
08/11/2007

Rapine in banca: all'Italia il primato europeo

L'articolo presenta una prima analisi dei dati delle rilevazioni Ossif per il 2006, dalla quale si evidenzia un incremento delle rapine ai danni del sistema bancario italiano.
A cura di Loris Brizio - Commissione Nazionale Sicurezza FABI




La crescita è particolarmente evidente in alcune Regioni Italiane, prima delle quali il Lazio, e fa sì che l'Italia si riconfermi in Europa come il Paese con il più grande numero di rapine in banca riuscite.

La Fabi (Federazione Autonoma Bancari Italiani) interviene nel dibattito con un'intervista al Segretario Nazionale proponendo tre livelli di intervento:

· revisione dello spirito dei Protocolli d'Intesa, tale da recepire maggiormente le esigenze delle parti sociali, specie in fase di valutazione del rischio e di scelta dei deterrenti

· inserimento più chiaro del rischio rapina in applicazione del D.Lgs. 626/94, con conseguente valutazione anche dei rischi di tipo psicologico e rinnovata attenzione agli aspetti di formazione;

· richiesta di norme più esaustive nel contesto del nuovo Testo Unico in preparazione dal Governo, con individuazione di Enti preposti alla valutazione sulla congruità e validità delle valutazioni proposte dalle Aziende.   

In allegato il testo completo dell'articolo
che include
:

- i dati della ricerca OSSIF
- le considerazioni dell'ABI (Associazione Bancaria Italiana)
- l'impegno della FABI, con intervista al Segretario Generale, Enrico Gavarini


SS_081107_rapine_banca.doc

Versione per stampa
CERCA NEL SITO
© 2004 Centro Studi Sociali Pietro Desiderato
Powered by Time&Mind