Eventi e iniziative
Corporate Social Responsability
Integrazione e diversabilità
Mercato del lavoro
Nuove tecnologie
Politica economica
Relazioni industriali
Risorse umane
Salute e sicurezza sul lavoro
Sistema creditizio e assicurativo
Sistema fiscale
Sistema previdenziale
Sistema sanitario
Volontariato e nonprofit
Welfare
Rassegna Stampa Estera
Volontariato e nonprofit
27/04/2015

PROSOLIDAR: Solidarietà per il Nepal

La Fondazione Prosolidar  - Onlus ha deciso di stanziare immediatamente 25.000 euro dai fondi emergenza, da destinare ad interventi di soccorso alle popolazioni del Nepal colpite dal gravissimo terremoto verificatosi nei giorni scorsi. .
 



Ad oggi 27 aprile 2015, sono oltre 3300 i morti provocati dal terremoto di magnitudo 7.8 che ha colpito ieri il Nepal e i feriti sono oltre 6500. L'epicentro del sisma è stato localizzato a metà strada tra Kathmandu e la città di Pokhara, in un'area densamente abitata, per questo motivo col passare delle ore si teme che il bilancio delle vittime sia destinato a crescere inesorabilmente.

L'Associazione Apeiron, già finanziata dalla Fondazione, opera in loco e siamo in contatto con l'italiana che abita a Kathmandau, Barbara Monachesi, per capire in che modo intervenire. Ovviamente le comunicazioni sono molto difficili e ci stiamo adoperando per fare il più in fretta possibile.

Nel frattempo la Fondazione ha deciso di stanziare 25.000 euro dai fondi emergenza, da destinare ad interventi di soccorso.


 
Cos'è PROSOLIDAR 
 
Prosolidar - Fondo nazionale del settore del credito per progetti di
solidarietà - onlus, è il risultato di un'attività pluriennale di progetti di
solidarietà, che tutti i Sindacati del Credito e l' Abi hanno deciso di rendere
permanente.
 
Le esperienze positive finora realizzate, hanno influito nel valutare l'opportunità
di una scelta, che rappresenta una novità assoluta in Europa e nel mondo, nel
panorama delle relazioni industriali.
 
Prosolidar è la prima ed unica esperienza di un Ente voluto dalle parti n un contratto nazionale, esclusivamente dedicato a progetti di solidarietà e finanziato attraverso il "match-gifting", cioè la condivisione del contributo in misura uguale tra lavoratori ed imprese.

In sostanza, per ogni contribuzione proveniente da propri dipendenti, le singole aziende si sono obbligate a versare una cifra analoga a favore del fondo;
l’adesione minima – fissata in 6 euro all’anno cui corrispondono altri 6 euro di contributo aziendale – avviene attraverso il sito www.prosolodar.eu – sezione sottoscrivi anche tu, dove possono essere anche visionati i progetti finanziati fino ad oggi.

 
Il riconoscimento della conformità dello statuto alla normativa per ottenere la qualifica di Onlus da parte delle Autorità, ha anche consentito di poter godere di alcuni vantaggi fiscali e di poter incrementare la raccolta fondi sia direttamente (vedi conto corrente bancario aperto ai contributi di dipendenti e non) che attraverso il versamento del 5 per mille.

Il comitato di gestione, espressione dell’Abi e delle Organizzazioni Sindacali Nazionali del Credito, ha iniziato ad operare alla fine del 2006. Si sono definite procedure, obiettivi, metodologie, esaminati ed approvati progetti, con una programmazione degli impegni finanziari triennali, sulla base delle contribuzioni raccolte.
 
Per maggiori informazioni  e per contribuire alla raccolta Fondi:
 
 

Versione per stampa
CERCA NEL SITO
© 2004 Centro Studi Sociali Pietro Desiderato
Powered by Time&Mind