Eventi e iniziative
Corporate Social Responsability
Integrazione e diversabilità
Mercato del lavoro
Nuove tecnologie
Politica economica
Relazioni industriali
Risorse umane
Salute e sicurezza sul lavoro
Sistema creditizio e assicurativo
Sistema fiscale
Sistema previdenziale
Sistema sanitario
Volontariato e nonprofit
Welfare
Rassegna Stampa Estera
Volontariato e nonprofit
05/02/2010

PROSOLIDAR: solidarietà per Haiti

Continua la raccolta degli aiuti da parte di Prosolidar, il Fondo nazionale del settore del Credito per progetti di solidarietà. Il Fondo ha aperto la raccolta destinando a Medici senza Frontiere 30.000 euro per iniziative di prima emergenza.
 
 
 
A quasi un mese dalla catastrofe di Haiti continua la raccolta fondi:
 
L'appello della FABI (Federazione Autonoma Bancari Italiani):
 
Anche questo 2010 si apre con una immane tragedia. Immagini di distruzione totale di intere cittadine, di morti in ogni angolo, migliaia di case crollate su sé stesse: questa è oggi Haiti dopo lo spaventoso terremoto della notte del 12 gennaio 2010.
Decine di migliaia di morti, centinaia di migliaia di feriti. Manca tutto.

La terra continua a ricordarci che il nostro è un pianeta giovane e che non ha
smesso di avere al suo interno forze enormi che possono causare nelle zone a
rischio sismico disastri e causare lutti gravissimi.
Ogni volta l’uomo appare impotente e maledice il caso che si abbatte con furia
devastatrice su tutto ciò che incontra. L’ignoranza, la povertà l’incuria, la
speculazione, l’irresponsabilità sono le prime cause di tante tragedie.
 
Ora Haiti è affidata esclusivamente alla solidarietà internazionale e alla capacità
di chi lavora e lavorerà per la ricostruzione di farsi stato, di sostituirsi a poteri
evaporati nel nulla.
 
Le lavoratrici ed i lavoratori del settore bancario italiano si devono mobilitare da subito per raccogliere fondi da destinare ad aiuti umanitari di emergenza e per la ricostruzione.
I sindacati, le aziende fanno un appello a tutti affinché partecipino con la consueta generosità ancora una volta ad una raccolta straordinaria di fondi.

 
Prosolidar, il Fondo nazionale di settore per progetti di solidarietà, sarà
incaricato della raccolta e della gestione dei contributi raccolti; il Fondo
apre idealmente la raccolta destinando a Medici senza Frontiere 30.000
euro per iniziative di prima emergenza.
 
 

 
Cos'è PROSOLIDAR 
 
Prosolidar - Fondo nazionale del settore del credito per progetti di
solidarietà - onlus, è il risultato di un'attività pluriennale di progetti di
solidarietà, che tutti i Sindacati del Credito e l' Abi hanno deciso di rendere
permanente.
 
Le esperienze positive finora realizzate, hanno influito nel valutare l'opportunità
di una scelta, che rappresenta una novità assoluta in Europa e nel mondo, nel
panorama delle relazioni industriali.
 
Prosolidar è la prima ed unica esperienza di un Ente voluto dalle parti
in un contratto nazionale, esclusivamente dedicato a progetti di
solidarietà e finanziato attraverso il "match-gifting", cioè la condivisione del
contributo in misura uguale tra lavoratori ed imprese.
In sostanza, per ogni contribuzione proveniente da propri dipendenti, le singole
aziende si sono obbligate a versare una cifra analoga a favore del fondo;
l’adesione minima – fissata in 6 euro all’anno cui corrispondono altri 6 euro di
contributo aziendale – avviene attraverso il sito www.prosolodar.eu – sezione
sottoscrivi anche tu, dove possono essere anche visionati i progetti finanziati
fino ad oggi.

 
Il riconoscimento della conformità dello statuto alla normativa per ottenere la
qualifica di Onlus da parte delle Autorità, ha anche consentito di poter godere di
alcuni vantaggi fiscali e di poter incrementare la raccolta fondi sia direttamente
(vedi conto corrente bancario aperto ai contributi di dipendenti e non) che
attraverso il versamento del 5 per mille.
Il comitato di gestione, espressione dell’Abi e delle Organizzazioni Sindacali
Nazionali del Credito, ha iniziato ad operare alla fine del 2006. Si sono definite
procedure, obiettivi, metodologie, esaminati ed approvati progetti, con una
programmazione degli impegni finanziari triennali, sulla base delle contribuzioni
raccolte.
 
Per maggiori informazioni  e per contribuire alla raccolta Fondi:
 
 

Versione per stampa
CERCA NEL SITO
© 2004 Centro Studi Sociali Pietro Desiderato
Powered by Time&Mind