Eventi e iniziative
Corporate Social Responsability
Integrazione e diversabilità
Mercato del lavoro
Nuove tecnologie
Politica economica
Relazioni industriali
Risorse umane
Salute e sicurezza sul lavoro
Sistema creditizio e assicurativo
Sistema fiscale
Sistema previdenziale
Sistema sanitario
Volontariato e nonprofit
Welfare
Rassegna Stampa Estera
Nuove tecnologie
18/11/2010

Il 70% dei manager usa i social network

Secondo uno studio condotto da HSM, LinkedIN è il social network più utilizzato dai manager, soprattutto per tenersi informati su cosa fanno i colleghi e creare relazioni di business. Le aziende invece sono meno presenti, utilizzano un social network nel 33% dei casi contro il 70% dei manager, privilegiando Facebook.
 
 
 
Questi i principali risultati di una Survey condotta da Hsm, azienda attiva nell'executive education, in occasione del World Business Forum, che si è svolto a Milano il 27 e 28 ottobre scorsi.

Il social network preferito dai dirigenti è Linkedin, con il 76% delle preferenze, seguito a breve distanza da Facebook, utilizzato dal 70%, mentre sono meno frequentati Twitter, 21% e Youtube, 18%. Le motivazioni che spingono i manager su questi siti sono molteplici. Il 58% degli intervistati dichiara di usarli per cercare informazioni su altri manager, attività che nel 91% dei casi avviene su Linkedin. Il 39% invece ha finalità di business, ovvero di networking all'interno della propria comunità professionale.

Le aziende invece sono meno focalizzate su questo mondo, solo una su tre (il 33%, appunto) dichiara di essere presente su un social network che nel 71% dei casi è Facebook. Segue Twitter, 64%, mentre Youtube e Linkedin sono entrambi al 50%. L'obiettivo principale delle imprese è quello di informare i consumatori, 28%, mentre solo l'11% li usa per ascoltarli. Il 47% delle società dichiara di non avere persone con competenze specifiche sui social network, canale che nel 37% viene gestito dal dipartimento comunicazione.

Emerge insomma un panorama in cui i manager sono molto interessati al fenomeno, mentre le aziende sembrano non aver ancora stabilito un indirizzo strategico preciso in materia. L'indagine è stata condotta su un campione di 680 manager fra i circa 1800 che hanno preso parte al World Business Forum, organizzato dalla stessa Hsm.

Fra gli speaker, i premi Nobel Al Gore e Paul Krugman, l'autore di Wikinomics Don Tapscott, l'esperto di risk management Nassim Taleb, l'economista Francis Fukuyama, la coautrice di Strategia Oceano Blu Renée Mauborgne, il consulente Ram Charan, l'esperto di formazione e risorse umane Dave Ulrich.  P.G.
 
 
Nei prossimi giorni sarà pubblicata una intervista al Guru Mondiale dei Social Networks  Don Tapscott (che ha presentato il suo nuovo libro MacroWikinomics) da noi realizzata nel corso del World Business Forum.
 
P.G.

Versione per stampa
CERCA NEL SITO
© 2004 Centro Studi Sociali Pietro Desiderato
Powered by Time&Mind